Master of Food – Vino a Trento: incontriamo Aurora Endrici, docente accreditato Master of Food di Slow Food

Dopo il successo delle edizioni precedenti, torna Master of Food – Vino – Modulo I, II e III, organizzato da Slow Food Condotta Valsugana Lagorai. Il corso didattico si terrà a Maso Martis secondo il seguente calendario: 3-10-17-24 Settembre 2014 per il Modulo I, 5-12-19-26 Novembre 2014 per il Modulo II, e 4-11-18-25 Febbraio 2015 per il Modulo III. Con piacere, incontriamo Aurora Endrici, docente accreditato Master of Food di Slow Food e di tutti i tre moduli in programma.


Chi mi conosce lo sa: Madame Martis adora chiacchierare, soprattutto quando ho la possibilità di conversare con donne brillanti, lungimiranti, che ammiro. Appena ho sentito la sua contagiosa risata, sono rotolata nella cantina di Maso Martis, dove Aurora Endrici, docente accreditato Master of Food di Slow Food e socia attiva “Le Donne del Vino del Trentino Alto Adige”, stava discorrendo con Roberta e Antonio, tra una degustazione TRENTO DOC e l’altra ;). Ne ho subito approfittato per fare qualche domanda a Aurora, non solo docente dei prossimi moduli Master of Food – Vino a Trento, ma anche comunicatrice del vino, che da anni tiene corsi di assaggio ed enologia in Italia e all’estero, ed è membro della Associazione Donne del Vino Italia.


INTERVISTA SLOW: incontriamo Aurora Endrici, docente accreditato Master of Food di Slow Food

Ciao Aurora, lo sai … Madame Martis ti segue da anni! Sarò ovviamente presente ai prossimi corsi Master of Food di Slow Food, in programma. Possiamo chiederti qualche anticipazione sui tre diversi moduli?

“Il gusto di saperne di più” è lo slogan che accompagna il Master of Food di Slow Food dal primo anno di attività dei corsi di Slow Food, ormai il lontano 2002. E’ una frase che esprime il legame tra il cibo, il vino e il piacere, il riconoscimento dei sapori e i riti della tavola, ma anche l’interesse e la curiosità di scoprire dietro un bicchiere (nel caso dei nostri corsi sul vino) la storia, i volti, il territorio e la metodologia di produzione dello stesso.


Come si svolgeranno le lezioni?
Le lezioni si svolgono in maniera davvero piacevole: personalmente amo alternare una prima parte didattica a una parte più pratica di assaggio guidato e ragionato, coinvolgendo gli allievi e talora lo stesso produttore presente. Nel mio tipo di approccio didattico amo molto utilizzare filmati, immagini, testimonianze dirette. Nell’assaggio dei vini si compareranno tra loro i vini simili di zone simili, ora italiani, ora esteri e si creeranno anche occasioni di approfondimenti in corso d’opera suggeriti talora dagli stessi partecipanti al corso.


Quali tematiche tratteranno i 3 diversi moduli? Perché una persona dovrebbe iscriversi al Modulo I, e poi proseguire con il Modulo II e Modulo III?

Il 1° modulo è il primo approccio al complesso mondo della produzione del vino. Introduce i primi essenziali rudimenti sulla viticoltura e sull’enologia, ovvero sul mondo della produzione dell’uva e della sua trasformazione in vino. È una sorta di percorso ideale dalla vigna alla tavola, da quando cioè si pianta una vigna a quando si imbottiglia il vino.

Nel 2° modulo vengono approfondite alcune tematiche già affrontate nel primo, soprattutto in ordine ai concetti e alle applicazioni delle tecniche di degustazione, che diventano sempre più profonde e complete. Vengono inoltre introdotti alcuni argomenti non ancora affrontati nelle lezioni precedenti. Due intere lezioni infine vengono dedicate a due particolari e importanti tipologie non ancora incontrate in questo percorso: i vini spumanti e i vini dolci.

Nel 3° modulo si inizia un viaggio attraverso le principali zone di produzione di vino non solo italiane ma dell’intero globo: Borgogna, di Bordeaux, dei Nuovi Mondi, ma anche della Toscana, del Piemonte e delle altre regioni italiane. L’assaggio di vini così differenti tra loro – per zona e vitigno di provenienza – aumenta il bagaglio della conoscenza degustativa e punta l’attenzione sulle diverse tecniche interpretative nella produzione di un vino, legate alla storia e alle tradizioni dei diversi territori…. Mi pare sufficiente come motivazione per spiegare perché iscriversi a tutti i tre corsi, che dici?


Tutte ottime e valide motivazioni, non posso che essere d’accordo conte 🙂 Durante i diversi moduli, si darà particolare attenzione anche all’abbinamento cibo – vino… ci sveli, un tuo abbinamento perfetto?
Certo, il Master of Food non può prescindere dalla fusione delle conoscenze del piacere a tavola; in altre parole: se conosci il vino e lo sai scegliere, valorizzerai quello che mangi e che già apprezzi; al contrario se conosci i prodotti, le materie prime che sono alla base delle varie cucine e le varie culture tu sarai sempre felice di abbinargli il giusto vino. Come una naturale conseguenza all’abilità di saper scegliere il meglio per il proprio benessere e il proprio ..bien vivre! Il mio abbinamento del cuore? Vitovska del Carso e dondoli di mare crudi …una gioia, per me una madeleine de proust 😉


Tutte le edizioni da te tenute, hanno sempre raccolto un enorme successo tra i partecipanti. Ci racconti, cosa ti piace di più dell’aspetto formativo?
Adoro il rapporto con la gente, con le persone, amo suscitare l’interesse per una materia che sento mia (da sempre, dai primi passi che muovevo dietro a mio padre in vigna) e permettere alle persone di aprire nuovi orizzonti culturali; qualcuno addirittura poterà avanti la materia come professione: in oltre dieci anni di mio insegnamento molti miei allievi hanno fatto poi la scelta di approfondire la materia vino diventando enologi o sommelier professionisti! Questa è soddisfazione!
Grazie mille Aurora, per questa “spumeggiante” chiacchierata … è sempre un piacere confrontarmi con te: ogni volta, aumentano i miei “gradi” di conoscenza 😉
Non vedo l’ora di ascoltare di nuovo Aurora, nei prossimi Master of Food – Modulo I, II e III!

Scarica QUI la brochure completa del corso con tutte le informazioni

 

Se non ti sei ancora iscritto o desideri avere maggiori informazioni, i contatti sono: Slow Food Condotta Valsugana Lagorai 346/5721676 (riferimento Arianna – dalle 8.00 alle 13.00 – dalle 14.30 alle 17.00). Chi preferisce, può iscriversi anche online, con il seguente modulo FORM DI ISCRIZIONE

Inizia ad avvicinarti al mondo del vino: segui tutti gli aggiornamenti e le novità del mondo Slow Food con l’hashtag #masteroffood