CRONISTORIA DELLA BIOVENDEMMIA 2015…UN’ANNATA DA RICORDARE

CRONISTORIA DELLA BIOVENDEMMIA 2015…UN’ANNATA DA RICORDARE

Posted by on 21 settembre 2015
Category: aggiornamenti, Eventi, territorio

Per Maso Martis, azienda agricola biologica e casa  spumantistica Trentodoc tra i vigneti sulle colline di Trento, sono ormai giunti gli ultimi giorni di vendemmia.

Il clima di questi mesi ha creato le condizioni per una produzione che possiamo definire ottima dal punto di vista qualitativo. Una vendemmia decisamente superlativa, quella di quest’anno, e sicuramente un’annata da ricordare per tanti piccoli aneddoti che abbiamo vissuto in queste settimane tra campagna e cantina.

Ma ripercorriamo assieme queste settimane con l’aiuto delle immagini che ogni anno ritraggono tutto lo staff di Maso Martis all’opera tra i vigneti e in cantina, sempre sorridenti, e animati dalla passione per questo lavoro, questa terra e per la nostra azienda che ormai è diventata una grande famiglia

Foto 26-08-15 18 50 45

La BioVendemmia 2015 inizia all’insegna del sole e si parte raccogliendo l’uva Chardonnay per creare la base dei nostri spumanti metodo classico Trentodoc. Gli spumanti Trentodoc di Maso Martis vengono elaborati su  cuveè di  uve, Chardonnay ,Pinot Nero e Pinot Meunier, raccolte separatamente e ad un giusto grado di maturazione per le varie tipologie prodotte.

Foto 28-08-15 11 44 54Il secondo in lista è Pinot Meunier è una varietà di vitigno che fa sempre parte della grande famiglia dei Pinot. Il suo particolare nome deriva dal francese: il termine “Meunier” significa mugnaio e richiama la caratteristica lanugine presente sulla parte inferiore della vite, che sembra essere ricoperto dalla farina. La base spumate che otteniamo è fruttata, ricorda la ciliegia e il ribes, con una buona dotazione acidica, morbida e vellutata. Assieme alle nostri migliori basi di Chardonnay e Pinot Nero è il punto di partenza ideale per la produzione di pregiati ed eleganti spumanti come la nostra Madame Martis.

Foto 28-08-15 17 50 08

In ordine cronologico ci siamo dedicati al Pinot Nero che è un’uva certamente fra le più difficili da coltivare e da vinificare. Con la vinificazione in bianco, quindi senza contatto con le bucce, si ottiene un vino che risulta ottimo come base per la produzione dello spumante Maso Martis, a cui dà insieme corpo, aromaticità e un forte carattere.

rosa

 

 

Nella vinificazione in rosato, con una breve macerazione sulle bucce, otteniamo invece la base per il nostro Trentodoc Rosè.Questo tipo di lavorazione ci permette di ottenere il caratteristico colore rosato e di mantenere i profumi varietali del Pinot Nero , piccoli frutti a bacca rossa , lampone, amarena, e di mantenere la sua struttura integra e decisa.

 

 

 

 

 

 

Questi ultimi giorni sono dedicati alla vendemmia e vinificazione del Moscato Rosa e  dello Chardonnay  per la produzione de L’Incanto, il nostro Chardonnay lavorato in barriques  e dello Chardonnay Classico  e dopo lunga assenza ritorna quest’anno anche il SOLE D’AUTUNNO, il passito di Maso Martis che prevede la raccolta di uve Chardonnay con maturazioni scalari e successivo appassimento in cassetta. Il risultato sarà un vino dal colore caldo e dorato, dolce, leggermente aromatico, dal corpo pieno e avvolgente che non vediamo l’ora di assaggiare!

vendemmia 2015 14.09.15 010

Siamo giunti alla fine, la biovendemmia 2015 si conclude oggi e brindiamo a questa splendida annata…Come sarà il vino che verrà? Sapremo sicuramente sorprendervi ancora una volta e stappando una bottiglia Maso Martis ritroverete tutte le emozioni che hanno accompagnato il rituale della vendemmia.

vendemmia 2015 18.09.15 024

A presto per brindare assieme

Vostra Madame Martis